Ok

Macchina per caffè espresso Faema E61

Pubblicato : 30/09/2021 15:47:22
Categorie : General

Macchina per caffè espresso Faema E61

Faema E61: la macchina per caffè espresso più famosa al mondo.

La vita della E61 inizia nel 1961 ed è considerata la prima macchina per caffè espresso moderna. Per cui era possibile esercitare una pressione costante sul caffè, in contrasto con la pressione esercitata dalle molle nelle macchine espresso a leva. La differenza tra un gruppo di infusione a leva e un gruppo di infusione in stile E61 è stata discussa in un precedente post sul blog.

 

I singoli componenti di una Faema E61 e come funzionano.

Valvola di non ritorno, valvola di rigenerazione e valvola di sovrapressione

La valvola di non ritorno è il primo corpo valvola che colpisce l'acqua quando entra nella macchina. Tutto inizia con un raccordo sul lato di questa valvola. Questo tubo porta all'altro lato della macchina. Prima va al manometro della pompa Faema E61, poi va alla valvola di rigenerazione. Se si desidera utilizzare un nuovo filtro dell'acqua, è necessario prima sciacquare qui una certa quantità d'acqua. Se si apre questa valvola prima di iniziare a sciacquare il filtro dell'acqua, quest'acqua non entrerà nella macchina.

In questo corpo valvola è avvitato un raccordo a T. Un lato va all'HX nel gruppo infusore. L'altro lato va alla valvola di riempimento della caldaia. La valvola a T e il corpo valvola sono in realtà valvole di ritegno. Pertanto, l'acqua di riscaldamento dell'HX non può rifluire.

Riempire la caldaia

Riempire la caldaia con una macchina per caffè espresso Faema E61 è piuttosto semplice. La macchina si riempirà con la pressione dell'acqua dalla linea di galleggiamento, non dalla pompa quando si abbassa la leva in alluminio sulla parte anteriore della macchina. Di conseguenza, la valvola di riempimento viene aperta. Aprendo la valvola di riempimento, è possibile vedere l'acqua salire nel vetro spia sul lato sinistro della macchina.

La valvola di riempimento stessa è una valvola di base. La valvola è composta dai seguenti componenti:

  •          Corpo valvola;
  •          Albero valvola, guarnizioni, molle e leva di riempimento in alluminio;
  •          Portaguarnizione, guarnizione e molla valvola;
  •          E, naturalmente, le guarnizioni piatte per renderlo un sistema a tenuta stagna.

La caldaia

Durante gli anni di produzione della Faema E61 si vedono passare diverse tipologie di caldaie. Tutti con le proprie configurazioni.

Caldaia aperta in rame

I primi modelli avevano un sistema a tubo aperto. Ciò significa che la caldaia stessa era un tubo con bordi flangiati. A questi bordi, c'era una flangia della caldaia separata. Uno per il lato resistenza e uno per il livello dell'acqua sul lato di riempimento.

 

 

La caldaia è stata montata dall'esterno verso l'interno come segue:

  •          Anello caldaia in alluminio;
  •          Flangia caldaia in rame (a seconda della configurazione, su quale lato);
  •          Guarnizione flangia;
  •          2 semianelli in alluminio;
  •          Tutto questo è stato tenuto insieme con 12 dadi e bulloni.

 

Per il singolo gruppo è stata prodotta anche una macchina che aveva solo la flangia laterale della resistenza

I modelli in acciaio inossidabile

Sono disponibili 2 modelli di caldaie in acciaio inox per Faema E61. Entrambe le caldaie sono realizzate interamente in acciaio inox. Il primo è completamente racchiuso con flange fisse. L'altro modello ha una flangia sul lato del riscaldatore.

Il problema con queste caldaie in acciaio inossidabile è che sono soggette a corrosione, sebbene l'acciaio inossidabile sia resistente alla corrosione in molte situazioni. Tuttavia, la combinazione di cloruro e la temperatura di lavoro di una macchina per caffè espresso non è l'ideale. Perché questi fattori possono causare crepe e vaiolature. Per le caldaie in acciaio inossidabile, è fondamentale una corretta filtrazione dell'acqua.

Caldaia in rame aperta su 1 lato

Alcuni dei modelli successivi dell'E61 avevano una caldaia in rame chiusa da un lato e aperta dal lato della flangia, il lato dell'elemento riscaldante. Il montaggio su questo lato della flangia era il seguente:

  •          Anello caldaia in alluminio;
  •          Flangia in rame;
  •          Guarnizione;
  •          E la flangia saldata sulla caldaia

Alcune di queste caldaie in rame per le macchine a 2 gruppi avevano un grande HX nel mezzo per 2 gruppi.

Sistema HX

La Faema E61 è stata la prima macchina per caffè espresso ad utilizzare un sistema a scambiatore di calore (HX). Originariamente con le macchine a leva, questo era un sistema a bilanciere. Come funziona un HX? In breve, l'acqua scorre attraverso l'HX sulla strada per il gruppo infusore, che viene riscaldato dall'acqua nella caldaia.

Per Faema E61, sono disponibili diversi sistemi HX. I più comuni sono i tubi diagonali situati al centro della caldaia.

Termosifone

Per tutte le Faema E61 è stato utilizzato lo stesso tipo di elemento riscaldante, flangiato con 2 fori per bulloni. Attualmente, ci sono ancora alcune versioni con le seguenti specifiche in produzione:

  •          1 gruppo flangiato 1500W 230V e una versione 110V;
  •          2 gruppi flangiati 2600W 230V, 110V e una versione 380V;
  •          3 gruppi flangiati 3700W 230V e una versione 380V;
  •          4 gruppi flangiati 5000W 230V e una versione 380V.

Questi elementi riscaldanti sono sigillati con una guarnizione in PTFE o fibra.

Pressostato

La Faema E61 utilizzava anche un pressostato, inizialmente con interruttori a mercurio. Maggiori dettagli possono essere trovati nel nostro altro post sul blog: (-)

Vetro spia

Il vetro spia della Faema E61 si trova sul lato sinistro della macchina. Il pannello frontale ha un'apertura per una buona visuale del livello dell'acqua. Il gruppo del vetro spia è un gruppo abbastanza semplice:

  •          Staffa per vetro spia;
  •          Raccordo inferiore e superiore, che è collegato alla staffa del vetro spia con alcuni dadi. Questi raccordi non sono identici perché uno contiene una piccola sfera d'acciaio;
  •          Spia e guarnizioni piane. Queste guarnizioni sono fissate con una tazza di ottone. Per dare uguale pressione a tutta la guarnizione, è montata su entrambi i lati una molla a vetro spia. E per tenere tutto al suo posto ci sono 2 raccordi posti sopra i componenti di tenuta;
  •          Al fine di rendere più leggibile il livello dell'acqua del vetro spia Faema E61, sul retro è posto un coperchio bianco.

I tubi della spia sono collegati con un tubo inferiore e uno superiore sul lato sinistro della caldaia o sulla flangia sinistra della caldaia.

Valvole vapore e acqua

Le valvole del vapore e dell'acqua per la macchina si trovano su ciascun lato della macchina e le loro valvole sono identiche. L'unica differenza tra la valvola dell'acqua e quella del vapore è che il collegamento sulla caldaia ha un tubo che arriva fino al fondo della caldaia. Il raccordo sulla caldaia è solo un raccordo normale in modo che l'aria compressa venga scaricata.

Cosa fa la differenza tra i tubi dell'acqua e del vapore? Bene, le estremità dei tubi. Uno ha un picco di vapore e l'altro è adatto per l'acqua.

 
Gruppo erogatore Faema E61

Il gruppo erogatore Faema E61 è fino ad oggi il gruppo erogatore per macchina espresso più utilizzato. Nel tempo, ci sono state alcune modifiche, ma il principio è rimasto lo stesso. È un gruppo erogatore manuale. Nelle versioni più recenti della Faema E61 è presente anche un gruppo erogatore a controllo elettronico.

Il gruppo infusore ha 5 sezioni, adiacenti al corpo principale, che svolgono un ruolo importante nel funzionamento del gruppo infusore:

  •          Sezione Gigleur;
  •          Tromba superiore;
  •          Collettore di gruppo;
  •          Valvola di drenaggio;
  •          Assieme leva.

Sezione Gigleur

Questa parte del gruppo di infusione è montata sopra la tromba superiore. Sulla parte superiore della tromba è avvitato un gigleur. Per evitare che questo gigleur si blocchi, è presente un supporto in rete metallica che funge anche da guida a molla per mantenere il gigleur. Questo è solitamente sempre sigillato con una guarnizione in PTFE e, infine, il gruppo viene chiuso con un dado da 3/8.

Tromba in alto

Questa parte è avvitata nel corpo del gruppo infusore stesso. Contiene il gruppo valvola di erogazione. È assemblato con un'asta tonda, che viene avvitata nel supporto della guarnizione, la guarnizione ovviamente e la guida della valvola. Questi gruppi di valvole non sono identici. E la guida della valvola è tenuta in posizione con una molla di compressione. La tromba stessa è sigillata nella parte inferiore con un O-ring e nella parte superiore con una guarnizione in PTFE da ½".

Collezionista di gruppo

Il collettore del gruppo è avvitato nella parte inferiore del corpo del gruppo di infusione. Il gruppo guidavalvola è quasi identico alla tromba superiore ma ha un'asta quadrata invece di un'asta tonda e la guida della valvola è leggermente più lunga di quella della tromba superiore. Anche questo guidavalvola è tenuto in posizione da una molla. Nota che questa è una molla più grande di quella sulla tromba superiore. Per sigillare il gruppo collettore viene utilizzata una guarnizione in PTFE da ½”.

 

Valvola di drenaggio

La valvola di scarico viene utilizzata per scaricare le acque reflue. Questo è un gruppo guida valvola identico. Ma non ha albero e la guida della valvola stessa è molto più corta. Anche questa valvola è tenuta in posizione da una molla. Sotto la molla, invece, è presente una speciale valvola di scarico-aeratore che lascia passare le acque reflue.

Il gruppo leva

Il gruppo leva può essere avvitato nel suo insieme sul lato del gruppo infusore. Il componente principale è la camma in ottone. Questa parte sporge attraverso il supporto della camma cromato. In questo supporto, ci sono 2 guarnizioni piatte per sigillare l'albero. Per esercitare una pressione uniforme sulle guarnizioni, c'è un manicotto in ottone che è tenuto in tensione dalla molla della camma, che è sigillata dal dado terminale. All'estremità della camma in ottone è presente una levetta che aziona l'intero gruppo erogatore.

 

Come funziona il gruppo infusore Faema E61?

Il gruppo infusore è collegato con 2 tubi, il tubo superiore e quello inferiore, con l'HX. Il tubo superiore proviene dalla parte superiore dell'HX e fornisce l'acqua calda al gruppo infusore. Il corpo del gruppo erogatore è un blocco di ottone cromato. Questo enorme blocco deve essere riscaldato con l'acqua dell'HX. Quando l'acqua si è raffreddata, scorre attraverso il tubo inferiore fino al fondo dell'HX. Il vantaggio di utilizzare una massa grande è che è relativamente stabile alla temperatura.

Prima di iniziare a preparare il caffè è necessario attendere che il gruppo infusore si sia riscaldato. In caso contrario, la temperatura dell'acqua scende perché perde molta energia a favore dell'ottone, che non è ancora stato riscaldato alla temperatura di esercizio.

 Il processo di fermentazione

Se si solleva la leva e la si imposta a metà della distanza massima (cioè non si attiva la pompa), si avvia la pre-infusione. Cioè, in base alla pressione nell'HX, l'acqua scorre lentamente attraverso il gruppo infusore nel caffè.

Posizioni delle valvole

Quando la leva è in posizione di massima apertura, la camma è stata ruotata al centro del gruppo. Poiché la camma è simmetrica, apre la valvola superiore. E chiude automaticamente la valvola inferiore, poiché viene spinta dalla molla nella valvola inferiore per chiudersi. Quando la leva viene richiusa, la valvola superiore si chiude. Viene aperta la valvola di fondo e viene aperta anche la valvola di uscita.

Il flusso dell'acqua

Se vuoi iniziare il processo di erogazione, alza la leva al massimo. A questo punto la pompa inizia a funzionare. L'acqua entra nell'area superiore della tromba attraverso il tubo superiore. L'acqua scorre attraverso i fori nella parte superiore della tromba superiore nella stanza del gigleur. Dalla stanza del gigleur, scorre attraverso il gigleur stesso. Da lì l'acqua scorre verso l'interno della tromba e verso la parete della doccia.

Quando la leva è abbassata, l'acqua residua scorre al collettore del gruppo e alla valvola di scarico, quindi viene estratta dal gruppo infusore.

 

Condividi questo contenuto

Sign up for newsletter

Get exclusive deals you wont find anywhere else straight to your inbox!

Seguici